username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L’est Indiana

L’uomo bianco
raramente
vive
con il cuore

mentre parla di pace
fabbrica cannoni

la sua mente è biforcuta
come tutte le menti

sempre pronto a sacrificare
la sua anima regina

per un obbiettivo da scacco matto umanitario
monetario

non avverte
la bellezza del vento nella prateria

trasportante i bisonti verso pascoli celesti

pensa solo al valore delle loro pelli

adesso gli uomini son tutti diventati bianchi
ed anche i bisonti per rarità

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 10/08/2009 15:29
    una grande verità. bella.
  • Anonimo il 30/07/2009 23:33
    piaciuta
  • Luigi Catillo il 30/07/2009 23:22
    la poesia secondo il mio poco importante metro di giudizio non è male... la definirei soprattuto simbolica e avvincente per alcuni versi... e aprendo una piccola parentesi.. mi ricorda molto la canzone "Tex" dei mitici Litfiba... Cmq continua cosi'... e coltiva questa immortale arte.. ciao...
  • angela ambrosini il 30/07/2009 22:41
    non c'è una sola parola di questa poesia che non colpisce dentro è super bellissima non basta l'universo intero di stelle per poterti giudicare, sei superlativo da te c'è molto da imparare.
  • Donato Delfin8 il 30/07/2009 21:44
    Wow Vincè
    Una delle difese che preferisco "d4 Cf6 c4 g6" cmq quasi sempre la variante Averbakh!!! Ovviamente... se non mi va la siciliana
  • ANGELA VERARD0 il 30/07/2009 19:56
    incredibile, come dice Aurora, l'originalità delle tue poesie lascia senza parole... bellissima
  • Anna G. Mormina il 30/07/2009 19:35
    "... non avverte
    la bellezza del vento nella prateria..."

    ... noi non abbiamo mai potuto vedere la bellezza della prateria, non sappiamo quanto ci sarebbe piaciuta...
    ... molto bella!!!
  • Anonimo il 30/07/2009 18:36
    .. sei incredibile Vincenzo.. ma come fai?
    ne sentivo parlare da mio figlio che gioca a scacchi..
    ciao Aurora..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0