PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

come miele perlato.

scrivi il tuo nome sulla carne mia
mentre io avido dal tuo fiore
bevo il miele che da esso
come fiume in piena straripa
nella mia bocca
come radici di secolare ulivo
penetra in fondo
e dissetati dai corsi
d'acqua dell'anima mia
ora le labra tue che di polpa
di melograno il dio le volle
si aprono sul mio peccato
per berne il bianco latte
che rigoglioso da me fugge
per dipingere il tuo volto
di color perlato.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Poeta Gladiatore il 08/04/2011 20:41
    mmm... vaghi rimandi porno direi. Un porno poetico, và...
  • irene. il 14/03/2011 22:50
    immensa.
    passione travolgente e unica.
  • ANGELA VERARD0 il 03/08/2009 11:19
    Passione allo stato puro delicatamente trasformata in canto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0