accedi   |   crea nuovo account

i silenzi

dove le cose si toccano
tutto è pronto
in attesa delle risposte
è là
che l'energia crea le forme
che danno sazietà
ma è nel silenzio
nel buio più profondo
che ha origine l'impulso
che da vita allo stimolo
e allora
che senso può avere
colorare l'acqua
soffiare il cielo di rabbia
o mettere cartelli a segnalare angoli
imporre gesti
vuotare e riempire
forse
creare rifiuti
ci permette di tanto in tanto
liberandocene
di provare un senso di nuovo e di pulito.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 21/12/2013 15:01
    "Le cose si toccano"... Dove?... Dove ognuna è veramente <sé stessa>. Senza aggiunte sbagliate che creano soltanto..."rifiuti". Bellissima. Almeno per ciò che dice a me! GRAZIE. Un intenso augurio di AUTENTICITA'. Vera
  • vincent corbo il 14/10/2009 20:22
    non suona molto bene anche se il senso mi piace
  • Anonimo il 22/09/2009 23:41
    A leggere i tuoi commenti mi fai una certa impressione, sei ironico e sarcastico...
    Ma a leggere i tuoi pensieri mi emozioni. Baci Lylly
  • Solo Commenti il 21/08/2009 10:37
    Intuizioni a raffica preludono al bisogno di conclusione.
  • M. Vittoria De Nuccio il 16/08/2009 23:41
    Molto bella.
  • Vincenzo Capitanucci il 02/08/2009 07:12
    Immensa Giuliano... con un dito... hai sfiorato il divino... udito..
  • Anonimo il 02/08/2009 00:04
    molto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0