PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

il Verbale 131 407

Fra l’essere e l’amare due semplici labbra di di-versi divini incolli
ci sono grandi quantità di malate ragnatele da sfamare da sfatare da disfare
a cui dare qualità d'orecchio in un bacio di cuore Amore

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anna G. Mormina il 04/08/2009 18:19
    ... bisognerebbe davvero provare ad 'essere' al posto di chi ha bisogno,... poveri, malati, diversa etnia,... per capire cosa si prova, e forse solo allora si potrà dire: sono qui per aiutarti!... bellissima poesia Vincenzo!... davvero bravo!
  • Anonimo il 04/08/2009 15:45
    .. la tua creativita' e la tua originalita' ha sempre in serbo qualcosa
    da regalarci..
    splendida
  • angela ambrosini il 04/08/2009 14:47
    come al solito hai fatto centro, bella.
  • Anonimo il 04/08/2009 14:33
    originale... una fucina di idee... geniali
  • ANGELA VERARD0 il 04/08/2009 11:32
    fantastica... ma come ti vengono certe idee...? .. geniale come sempre Vincenzo
  • Anonimo il 04/08/2009 10:18
    Quando il verbale è già stato redatto è ragionevole conciliare.
    Di-vini il test alcolemico ne evince la presenza
  • loretta margherita citarei il 04/08/2009 06:47
    concordo bella capitano

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0