PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lontano

Avanzi in marcia repente
con sguardo che non mente
rechi arma bianca in mano
a mutilar il mio cuore brano a brano;
malfusso, mi porgi civile saluto:
guerriglia al mio senso abbattuto;
malnato, con bacio di Giuda
riveli la natura che il meschino trasuda.

Tutto fu scritto, oh misero,
non millantare l'arte del seduttore
che dei miei palpiti non sei più tu il motore
gelosia e odio il mio cuore non vinsero,
ad altri baci le Parche ti guidano
altra gioia per me filano
lungi dal tuo fuso, lontano,
ad altri piaceri le stelle mi reclamano,
lungi dalle tue mani, lontano...

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0