accedi   |   crea nuovo account

delirio e perdono

Spremi da un grappolo
di rose rampicanti
il vino che ubriaco'
la nostra follia,
poi cacciami
lontano con rabbia
cosi' quando avrai
sete di me
potro' dissetari
con le mie lacrimre.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Sofia Rossi il 02/11/2011 17:30
    Breve ma succosa... come quel grappolo di rose...
  • Patrizia Cremona il 07/11/2009 19:34
    Significativa in modo breve e diretto
    deliro e perdono
    un'intesa profonda e immaginaria
  • Anonimo il 07/11/2009 19:09
    Struggente e porprio per questo mi sorprende.
  • Aedo il 07/11/2009 15:22
    Poesia breve ma intensa. Bravo!
    Ignazio
  • Giorgia Spurio il 07/11/2009 00:46
    a parte quel piccolo errore di battitua "dissetari" che può significare sia "dissetarmi" o "dissetarti" e quindi può esser fatto apposta e quindi esser geniale...
    è molto bella e originale..
    alla fine di un amore... ci son lacrime..
    ma qui lo si sfida...
    con immagini e metafore molto suggestive

    bella
  • Marcello De Tullio il 05/08/2009 18:45
    In questi versi leggo la forza dell'amore che è in te. Brava
  • ANGELA VERARD0 il 05/08/2009 18:12
    bellissima poesia struggente... immagini delicate ma nel contempo capaci di esprimere tutta la forza, l'intensità di un amore passionale...
  • Anonimo il 05/08/2009 13:41
    Delirio di un grappolo di rose, perdono di lacrime. Bella poesia!
  • Anonimo il 05/08/2009 08:52
    meravigliosamente... sincera e toccante
  • loretta margherita citarei il 05/08/2009 06:54
    5 stelle bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0