PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

rauthaz

Ho stretto le mappe,
e le superfici,
angoli e linee rette,
le lingue, i vestiti,
i patti traditi,
dipinti di tutti gli idoli,
i viventi coi vegetali,
le acque e la crosta,
e tutta la storia nostra
in un pugno
di libertà.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • agave il 18/04/2012 21:16
    piacevolissima alla lettura
  • Anonimo il 11/08/2009 11:35
    so nice!
  • Chocolat Noir il 05/08/2009 19:19
    veramente bella!
  • Anonimo il 05/08/2009 09:44
    Che bella! Si distingue!
  • Anonimo il 05/08/2009 08:46
    Sete di libertà nella dura battaglia contro la contingenza... voglia di ribellione per ritrovare se stessi... acquisire e distruggere tutto ciò che è reale ed umano... per gridare al mondo la propria poesia... nella libertà la consapevolezza di riscoprirsi autentico... splendide intuizioni su cui riflettere... da conservare...
  • loretta margherita citarei il 05/08/2009 06:53
    scritta benissimo 5 stelle

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0