accedi   |   crea nuovo account

L' elesir della vita

Scivoli dolce dentro il mio corpo assetato di paura.
Sei fresco al palato come neve di montagna
eppure già sento il tuo calore avvamparmi il volto,
sento il tuo caldo ottimismo sfuocare le contorte vicissitudini dei miei pensieri.
Via dal reale!
Via dalla vita!
Com’è bello pascere al riparo della tua menzogna,
com’è bello accendere di sogni il mio cielo nero come la morte.
Uno, due, tre bicchieri di elisir della vita
e tutto si cheta nell’aria statica di un autunno già stanco
di sembrare un pigro trapasso,
un ‘agonia prematura.
Ora barcollo,
scivolo,
cado,
ma le mie idee sono terse,
nitide come sagome al tramonto.
Anche per oggi ho domato la vita
Le ho dato una falsa dimensione a cui credere,
una dovuta importanza.
Ora si che posso dormire sereno
e spegnere il mio delirio con un sorriso sulle labbra.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0