accedi   |   crea nuovo account

Un giorno verrò

Un giorno verrò davanti alla tua porta
a chiamarti,
attraverso l'uscio socchiuso,
sentirò la tua voce melodiosa...
parlare con lui d'amore.
In dissolvenza dai vetri,
i tuoi occhi d'ebano incrociare il mio sguardo
come per chiedermi perdono
per non aver potuto amarmi.
Un giorno verrò davanti al tuo cancello,
per parlarti di me sconosciuto...
osservandoti furtivamente con stupore,
intenta, nel giardino,
a scrivere le tue poesie d'amore...
mi sembrerà di vederti sfrecciare in bicicletta,
lungo i sentieri cosparsi di biancospino,
tra aliti di vento, correre verso l'antico borgo.
E griderò il mio nome,
griderò il tuo nome,
ti chiamerò Luce...
ma tu non sentirai,
oltre il tempo di dolore e solitudine.
Un giorno ritornerò nella mia terra,
tra baie dimenticate e il mare che respira,
tra microrganismi marini morenti
e meduse alla deriva...
disperato... anch'io morente...
senza di te, amore mio!

 

1
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 24/01/2014 23:22
    molto apprezzata... complimenti.

7 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 08/08/2009 00:59
    Sempre bravissimo... Ruben... è un piacere leggerti... anche in un momento... di disperato morente..
  • Anonimo il 07/08/2009 22:37
    Un giorno.. quando ritornerai... spero tu non sia più solo!!!
  • Anonimo il 07/08/2009 20:41
    Bella.
  • Ruben Reversi il 07/08/2009 19:30
    Grazie dolcissime poetesse. Un bacione Ruben
  • Anonimo il 07/08/2009 18:38
    complimenti Ruben.. la trovo incantevole 5 stelle
  • ANGELA VERARD0 il 07/08/2009 18:34
    un bellissimo grido d'amore... un abbraccio
  • loretta margherita citarei il 07/08/2009 18:18
    bellissima 5 stelle

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0