username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Bivio

Il culmine è già stato superato
si è già andati oltre
tutto non ha più un senso
e la raffinatezza di un tempo
è solo un bieco ricordo
che finge ancora di far battere
realtà sommerse
dai più putridi sgorghi.
La finzione, l'illusione
di una ripresa rinata
non è altro che allucinazione
e non resta altro che un pericoloso
ritorno alla valle dei rimpianti
Come può accadere tutto questo,
come attimi indelebili,
sensazioni mai provate,
percezioni incolmabili,
possono essere cancellati
come promesse nel vento
del deserto, solitario.
Saette che trafiggono i momenti
speciali, ancora per qualcuno
Remoti ed abissi per qualcun'altro
Rassegnazione prematura che
scorre nel sangue,
si espande come malattia
la più povera e devastante,
per torturare ancora i soavi ricordi,
che rimango perciò tali
soltanto pietre al sole rovente
senz'anima e cuore.

 

0
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 09/01/2014 08:09
    Ricordi, rimpianti, passato vissuto al presente che rischia di ammutolire le speranze. Occorre mettere ogni cosa al suo posto e vivere il presente costruendo il futuro anche con le esperienze più traumatiche... che non manchi mai la speranza nell'albero di natale della nostra vita... Bella poesia, complimenti!

3 commenti:

  • Anonimo il 08/08/2009 15:51
    .. molto bella.. un sentire scritto con il cuore..
  • Anonimo il 08/08/2009 12:54
    bellissime sensazioni che straziano l'anima... grande capacità di penetrare e leggere... nelle fragilità umane... la trattengo con piacere...
  • Anonimo il 08/08/2009 08:32
    Visioni catastrofiche e terrificanti. Il big bang al confronto è stato un gioco pirotercnico.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0