PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Chi-anti un gran fiasco di vino in schianto (a D. e F.)

Nel tuo manto oscuro di San
se Giove-se vuole
danzo nella tua Alba bianca di Malva-sia Amore

mi sono sboccato
nella tua casa ricca di sole

fra le delizie del Suo bouquet volante

zampillando dalla fontanella
in una attitudine amorosa di vinificazione

bevo
un profumo di mammole dal color che-rubino

nel tuo più bel fiasco ebbro m’addormento felice fra la morbida paglia del tuo Corpo in tenere infinite carezze

di luminoso vino

 

2
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 10/08/2009 15:18
    .. ma lo sai che sei un ANGHELU RUJU...??
    ciao
  • Nicola Saracino il 10/08/2009 15:03
    Sono deliziosi questi equilibri in dualità Vincenzo... che bevuta! N
  • Anna G. Mormina il 10/08/2009 13:47
    ... versi e profumi che inebriano, ubriacano, mi piacciono... hic! ... hic!...
    "e sa sun ciuc, purteme a ca cun la careta" ... ... bellissima!!!!
  • M. Vittoria De Nuccio il 10/08/2009 12:32
    Bacco e Venere... bella accoppiata... scherzo come sempre molto bella.
  • Anonimo il 10/08/2009 11:39
    Lo intuivo, i miei sospetti non erano in-fondati. Tu sei un encomiabile Eno-logo, su-perla-ti-vo. Sì, i vini sono delle perle anche se non bi-anche
    Non ti nascondo che mi ubriacherei piace-vol-mente

    Bravo Vicè
  • Anonimo il 10/08/2009 10:39
    molto belli i tuoi versi..
  • loretta margherita citarei il 10/08/2009 06:30
    meravigliosa cap

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0