PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

MISS ITALIA

Con fare cardinalizio
sprofondati in poltrone
serafici giudici
laureati in agraria
votano l'intelligenza
delle bistecche

Il capo caglio
l'addetto ai sieri
e il supervisore alla mungitura
discutono su mammelle stressate

Il marchiatore
mette numeri ai prosciutti
e chiama ad alta voce
per l'ingresso alla staccionata
dei promossi

Domani si venderà formaggio
per i palati fini
e le ricotte faranno il giro
delle case dei poveri

Ridono le vacche che fecero
buoni parti
sbavano quelle che sognavano
per la prole erba d'oro

Loschi commercianti
con cravatte a mo di cappio
aspettano impazienti l'appalto
per le frattaglie e urlano
è la vittorai dei culi sodi
ci sarà scarto abbondante
per la plebe
-------------------------------------
Da:Vite tremule
www. santhers. com

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Aldo Occhipinti il 06/09/2008 00:34
    ma ke è l'ode del macellaio?
  • A. Barbara Di Stefano il 29/04/2007 17:57
    l'ironia è divertente, ma mi pare dia troppo peso a questo genere di cose...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0