accedi   |   crea nuovo account

Cento lumini

Cento lumini
ora mi circondano

e piangono
nere gocce di cera

sorridendo
all'aria che li schiude

sanno quanto
la loro vita sia breve
e quanto fioca
sia la loro fiamma

ma
intensi
soffiano
sui cuori della gente
per sciogliere l'ultimo sguardo,
per bruciare l'ultima parola
congelata
in un urlo sospeso.

 

2
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • laura cuppone il 19/04/2007 13:14
    lo stile è solo un bel pacchetto... sì colpisce e fa la sua figura... ma se ll'intenro nn c'è nulla a che serve? tutti parlano di stile, punteggiatura, capoverso... e il contenuto? caro adriano, dammi retta, le lezioni di forma sono gradite ma pensa sempre e solo al contenuto... la poesia è LIBERTA'... e chissenefrega della forma... sei bravissimo, nn sono sempre d'accordo con quello che scrivi ma mi piace moltoooo... sei giovanissimo.. vola, vola, vola... L
  • Adriano Di Carlo il 06/10/2006 18:23
    quindi ti è piaciuta... e prima quando parlavi della poesia in generale ti riferivi a questa!!?
    credi che questa poesia colpisca la sensibilità dell'anima? e ti prego dimmi dov'è il velo di incomprensione, ci sono parti da correggere per te o poco chiare? ciao, grazie della tua riflessione, che apprezzo e condivido
  • ELIO RIA il 06/10/2006 18:19
    Ho pensato alla morte, alla disperazione alle speranze svanite, alle illusioni della vita, alla forza che una piccola fiamma come quella di un lumino può far accadere qualcosa, come aprire i cuori serrati da segreti e dispiaceri.
  • Adriano Di Carlo il 06/10/2006 17:57
    a che ti ha fatto pensare?
  • ELIO RIA il 06/10/2006 08:57
    La poesia è magia. Con la poesia si comunica aglia ltri e a se stessi, anche se a volte sul testo si stende un velo di incomprensione. L'importante è che la poesia riesca a colpire la sensibilità dell'anima e a lasciare un segno.
    Ho letto "Cento lumini" mi è piaciuta ed ecco la magia: mi ha fatto pensare e riflettere su alcune cose. Ho espresso il mio voto.
  • Adriano Di Carlo il 28/09/2006 13:04
    si infatti l'avevo notato e di poesie tue ne avrò lette una decina. hai ragione è il tuo modo, ma si può anche inframezzare questi stacchi nascondendo le sensazioni in modi diversi. tu nn sei criptico e nn mi sembra tu riesca particolarmente a nascondere il contenuto della poesia(certo, nn so da cosa è provocata e cm nasce). essere criptici nnvuol dire copripre la maggior parte delle nostre poesie con uno stesso velo che, nel tuo caso personalizza, nn nasconde e incanala tutte nella stessa direzione. quasi che descivessi la stessa sensazione. e nn mi sembra proprio. visto che tratti diversi argomenti. cryback

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0