username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Sparizione

Il nostro antico
sentiero dell’ amore
oggi è infestato
da spine di lontananze,
ma io ricerco ancora
la collina dorata
dal sole della gioia.
Riparto
In tormentoso travaglio
verso la mia casa dell’ amore.
Attraverso
valli solitarie
Ed ecco, d’ incanto,
ritrovo il ferreo portone.
Mi accosto,
lo spingo,
ma non si apre.
Incerta mi fermo
stringendo
fra le frementi dita
la mia chiave,
che nella toppa inutilmente stride.
Manto d’ insignificanza
smorza la mia voce,
che afona non penetra più
nei meandri del tuo cuore.

 

0
8 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 08/10/2012 16:35
    molto apprezzabile la delicatezza delle immagini e la soavità delle parole usate. il tutto conferisce un tono di estrema eleganza. brava.

8 commenti:

  • Anonimo il 11/08/2009 16:26
    scrittura elegante.. molto bella
  • Fiscanto. il 11/08/2009 15:29
    La lontananza è veleno per l'amore... brava!
  • Simone Guerra il 11/08/2009 14:47
    Bellissima
  • loretta margherita citarei il 11/08/2009 13:59
    bella melodicamente triste.
  • Anonimo il 11/08/2009 10:59
    bella
  • Anonimo il 11/08/2009 10:56
    STRUGGENTE... BRAVA
  • Anonimo il 11/08/2009 07:57
    Triste ma bella.
  • M. Vittoria De Nuccio il 11/08/2009 07:37
    Bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0