username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Come la nostalgia

non c'è lamento
ne domande,
da aspettare.
Passa
tra le fessure di questa casa
un silenzio
disperato.
Tendo il mio pensiero
e mi sento allontanare.
Ogni sconfitta invece
forse mi avvicina.
Inutile, non basta.
Eppure seduto dietro questa porta,
mi illudo di sentirvi arrivare.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Emanuele Perrone il 30/12/2011 17:07
    carina... il silenzio che passa come la luce è una bella metafora
  • Anonimo il 03/06/2011 10:18
    il silenzio... non ha ostacoli... i ricordi... la nostalgia, molto bella
  • Anonimo il 03/06/2011 10:16
    Splendida
  • Anonimo il 20/11/2009 15:40
    Molto profonda. Bella.
  • Anonimo il 12/08/2009 16:53
    L'attesa e' anche aver pazienza, pero' a volte conviene aprire la porta.
    Bravo!
  • loretta margherita citarei il 12/08/2009 15:57
    molto ben scritta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0