accedi   |   crea nuovo account

18 Aprile

Sfrecciavi sereno sull'amata moto, in quel tiepido pomeriggio primaverile.

Il vento lambiva il tuo corpo proiettato verso l'ignoto, con l'esuberanza
dei vent'anni.

.. la curva, l'ostacolo improvviso, l'impatto.

.. La Fine!!!!

Il lamento delle sirene, nell'inutile corsa, si fonde con quello,
ben più umano, di tua madre affranta.

Ora voli in silenzio; senza più rombi di motore!!

... la bara bianca; dal pulpito una voce irreale recita:
"... ed il terzo giorno è resuscitato secondo le scritture.."

Riuscirà, tale certezza ad asciugare dai nostri volti quelle gocce di
rugiada; stillicidio di indescrivibile dolore???

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

35 commenti:

  • Cinzia Gargiulo il 08/07/2011 21:01
    Riletta con grande coinvolgimento...
    Grazie Carla per la tua vicinanza, un abbraccio a te e Antonio.
  • Anonimo il 05/07/2011 08:54
    antonio sono con te e Cinzia... bellissima poesia ti abbraccio
  • Antonio rea il 20/06/2010 07:44
    Cinzia, .. solo chi ha avuto tale triste esperienza può veramente capire...
  • Cinzia Gargiulo il 19/06/2010 20:58
    Senza la speranza di una vita eterna nell'aldilà e della resurrezione non avrei potuto sopravvivere alla morte prima di mia sorella, poi di mia madre ed infine di mio padre.
    Mi sostiene l'idea che ora siano tutti e tre insieme in un luogo dove regna solo pace e Amore, ma per mia madre, dopo la perdita di mia sorella, la vita non è stata mai più la stessa.
    Una poesia toccante...
  • Antonio rea il 18/04/2010 09:35
    Ciao Enzo!!!
  • Elisabetta Fabrini il 13/02/2010 18:31
    grande sensibilità e tanta tristezza in poche righe... un abbraccio!
  • angela testa il 05/02/2010 16:58
    uN FIGLIO SCAVA NEL CUORE UN DOLORE ATTROCE...
    NIENTE POTRà PIù RIEMPIRE QUEL VUOTO PER UNA MAMMA..
    SI LEGGE CHE E STATA SCRITTA CON IL CUORE...
    CHE QUEST'ANGELO PORTI SERENITà ALLA SUA MAMMA...
    CIAO ANTONIO...
  • Antonio rea il 19/01/2010 15:59
    Grazie della tua sensibilità!! queste righe mi sono scaturite dal cuore!!
    Quella madre ce la stà mettendo tutta!!!
  • Giuseppina Iannello il 19/01/2010 13:30
    Intensa poesia; mi ha commosso tantissimo molto reale l'immagine della povera madre affranta e spero dal profondo del cuore che in quel brano della messa, possiamo tutti noi trovare tanto conforto.
  • Antonio rea il 30/12/2009 12:17
    Ciao Karen!!
  • karen tognini il 30/12/2009 12:05
    non ci sono altri dolori così... un figlio è la cosa peggiore che può capitare...
  • Cristina Biagini il 20/11/2009 21:15
    Mi vengono i brividi a leggerla, ma se crediamo nella risurrezione tutti noi saremo vicini, madri, figli, zii e nipoti. Ti capisco!!!!
  • Antonio rea il 19/11/2009 15:19
    Grazie, dolore forte per tutti, anche per me!!! Grazie!!!
  • Anna Maria Russo il 19/11/2009 10:45
    dolore insopportabile.. specie per una madre.. ci aiuta la fede.. mi spiace moltissimo.. un abbraccio
  • Antonio rea il 02/11/2009 11:41
    Grazie Matilda!!!
  • Jurjevic Marina il 02/11/2009 11:33
    Triste... quanto dolore in pochi versi..
  • Antonietta Mennitti il 21/10/2009 16:34
    Risorgera' secondo le scritture... ritornera' nei cuori di chi l'ho ha amato in vita e nel suo ricordo troverete conforto...
    perche' chi l'ho ha voluto in Ciel lo proteggera' per Voi! Una prece per tuo nipote da parte mia! Mi spiace tanto.
  • Antonio rea il 19/09/2009 22:59
    grazie Ugo!! Sei stato dolcissimo, ache se non è didicata a mio figlio, ma ad un nipote!!
  • Ugo Mastrogiovanni il 19/09/2009 13:54
    Uno scenario quasi consueto, al quale ci siamo pressoché abituati oggi, in questa società turbolenta. Quando è l’esistenza si un figlio ad essere spezzata, non si dissolve facilmente il ricordo e il verso, commovente e sincero, piange con noi.
  • Daniela Treccani il 18/09/2009 19:15
    Nulla può allevviare un simile dolore, una perdita è un pezzo di cuore che se ne và
  • Antonio rea il 17/09/2009 20:17
    Grazie Maria Teresa, forse è stato uno dei più bei commenti!
  • terry Deleo il 17/09/2009 18:23
    Non trovo parole adatte a commentarla...
    solo un abbraccio
    terry
  • Antonio rea il 04/09/2009 10:19
    Grazie Simonetta!! Sei Grande e dolcissima!!
  • Simonetta Mastromatteo il 04/09/2009 09:35
    Questa è una triste realtà: il dolore di chi perde un figlio è enorme. Complimenti per i versi
  • Antonio rea il 03/09/2009 11:19
    Grazie Giuseppe, .. i tristi accadimenti rafforzano la fede. Grazie di cuore!!
  • Giuseppe Tiloca il 03/09/2009 10:41
    Oh ma che bella... parla di una morte.. ma di una risurrezione, credo molto nella fede sai? E questa poesia è bellissima e tu sei bravissimo!
  • Anonimo il 15/08/2009 16:20
    Scusate ma, io che sono madre, stò tremando!! Cruda realtà, purtroppo, in versi stupendi!!
  • Fiscanto. il 13/08/2009 18:54
    Impotenza, rabbia e stupore, questi i sentimenti che agitano chi assiste alla morte di una persona cara. La forza della fede, aiuta chi ce l'ha. Per chi non ce l'ha rimane solo quel senso di impotenza e di rabbia, tatuato nell'anima.
  • angela ambrosini il 13/08/2009 14:56
    un tema molto forte la fine di una vita è sempre una tragdia di una vita giovane ancora più doloroso da sopportare, bella
  • loretta margherita citarei il 13/08/2009 14:09
    stragi del sabato sera, fiori sull'asflalto, dolore x le vite giovani spezzate. triste realtà, quasi di morte cercata.
  • Anonimo il 13/08/2009 13:39
    Complimenti.
  • Anonimo il 13/08/2009 12:57
    tony...
    commovente...
  • Antonio rea il 13/08/2009 12:47
    Grazie RAGA'!! .. troppo buoni!!
  • Anonimo il 13/08/2009 12:32
    molto bella
  • Anonimo il 13/08/2009 12:25
    solo la fede può aiutare in questi frangenti... la fede e lo struggente scorrere dei ricordi nella nostra mente... bella poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0