username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il giocattolo

Ti ho cercato,
lontano nella nebbia,
fra i sassi arroventati dal sole,
senza mai gettare uno sguardo
accanto a me.
Ho cercato l'impossibile
che era nella tua mente,
l'assurdità
che brillava nei tuoi occhi.
Troppo lontano,
troppo diverso
da ciò che la vita mi dava;
ma la caparbietà
che dominava la mia volontà,
non mi dava alternative.
Come un bambino capriccioso
ho rotto il mio giocatolo,
ed ora vado alla ricerca
di qualcosa
che non si rompa mai.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Antonio rea il 12/11/2009 18:42
    .. Esistono Giocattoli INDISTRUGGIBILI, sono rari ma esistono!!
  • Anonimo il 14/08/2009 20:49
    cercare qualcosa d'infrangibile, per evitare che si rompa la prossima volta che cercherai di schiacciarlo sotto i piedi?
    Meglio prendersene cura prima, che piangere dopo.

    Poesia scritta bene
  • Fiscanto. il 14/08/2009 15:17
    La ricerca in sè, potrebbe già essere interessante...
  • loretta margherita citarei il 14/08/2009 14:12
    ben scritta, traspaiono vive le emozioni
  • Anonimo il 14/08/2009 14:08
    piaciuta bella e scritta con il cuore
  • luigi demuro il 14/08/2009 13:33
    Se colgo il senso correttamente, credo che tu abbia fatto bene a rompere un giocattolo difettoso... Brava
  • luigi demuro il 14/08/2009 13:32
    Se colgo il senso correttamente, credo che tu abbia fatto bene a rompere un giocattolo difettoso... Brava
  • Anonimo il 14/08/2009 12:36
    La penso ricerca "vana". Forse e' meglio avere cura dei proprio giocattoli...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0