accedi   |   crea nuovo account

Mi riconoscerai?

Seduto tra i vicoli deserti...
nella notte... mendicante cieco...
tendo la mano...
con il freddo nell'anima...
la voce atona confusa...
con le cantilene di canne spezzate?
Ma tu... tu... mi riconoscerai...
Disteso su di un letto di morte...
in metamorfosi di donna morente...
oltre la terrazza alzo lo sguardo
disperato a cercare frammenti di te...
ma tu mi riconoscerai?
Ora pescatore dalla voce rauca...
grido al cielo... la rabbia...
per aver issato le reti vuote...
come nenia struggente...
mi diffonde dalle terrazze...
tra perle di rugiada...
verso il mare!
Allora... amore... mi riconoscerai?

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Ruben Reversi il 15/08/2009 18:40
    sempre grazie Marcello. Un abbraccio. Ruben
  • Anonimo il 15/08/2009 00:12
    meraviglioso grido di un cuore che si perde nel buio di un amore finito... bellissima... complimenti
  • Ruben Reversi il 14/08/2009 18:47
    grazie intense anime sensibili di poesia. Ruben
  • Anonimo il 14/08/2009 17:38
    Penso... che questo urlo muto d'amore, giungerà comunque al cuore della tua amata
    Bella Ruben
    un abbraccio azzurro
    ciao
    Angelica
  • loretta margherita citarei il 14/08/2009 16:52
    molro bella struggente
  • Vincenzo Capitanucci il 14/08/2009 16:47
    Si... piccolo Ruben...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0