accedi   |   crea nuovo account

Vah

Fiume che corri incontro al gran Danubio,
mormorando sommesso e maestoso,
nelle tue acque cristalline e fresche
terso si specchia il cielo e un po' d'azzurro
come manto regale su te stende,
mentre una folla d'eleganti cigni
suggestivo e romantico ti rende

Ricco di vita e di guizzanti pesci,
vivifichi le terre che percorri,
ti espandi e ti trasformi in lago ameno,
sul quale vele gonfie di vento
e dondolanti barche colorate
fendono i flutti con andare lento.

Che dolcezza, che calma al cuore infonde
quel magico riflesso degli abeti,
che adombrano il tuo letto con le fronde,
mentre i raggi del sole scintillio
provocano sulla cresta delle onde.

Per il lungo cammino e senza posa,
in ogni tempo le ridenti rive
saluteranno il tuo passaggio in coro
e tu, ora impetuoso ed or tranquillo,
possente avanzerai in mezzo a loro.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Giuseppe Tiloca il 28/09/2009 15:36
    Qual' è questo fiume di cui parli, che è appunto affluente di vita del gran Danubio?
    È per caso l' Inn??????
  • Vincenzo Capitanucci il 18/08/2009 13:55
    Le ridenti rive... gonfiano al tuo passaggio... le loro vele...

    Molto bella Ignazio... paesaggi che incantano l'anima..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0