PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

cristina

Capelli rossi come un tramonto di altri tempi per gl’occhi miei
Sorriso di bambina che al sole d’estate si colora e rapisce
L’innocenza che mi ha incantato negl’occhi tuoi
Come quando per nulla il mio cuore stupisce

Piangi ancora per un torto che non ti sta bene
Ridi sempre in ricordo delle mie battute più sceme
Sogni ancora di un mondo senza sforzi nè pene
Pensi ancora il perché eravamo insieme

Cristina non ti preoccupare del mio amore e dei miei sogni perenni
Non pensare a tutte le volte che avevi bisogno di me
A quante volte mi hai promesso cose nascoste da inganni
Cristina pensa solo a cosa è rimasto di te!

Come dea ti vedevo con gl’occhi del mio cuore rapito
Come essere etereo mi descrivevi, nessuno mai era come me
Come amaro ricordo vorrei cancellarti con un dito
Come uno dei tuoi disegni hai messo via il ricordo di me

Cristina non ti preoccupare del mio amore e dei miei sogni perenni
Non pensare a tutte le volte che avevi bisogno di me
A quante volte mi hai promesso cose nascoste da inganni
Cristina pensa solo a cosa è rimasto di te!

Tempo ne è passato e tanto ancora ne passerà sia per me che per te
Tra i ricordi gli attimi e le mille emozioni tra le nuvole
Senza neanche una risposta un motivo un perché
Solo il ricordo di qualche lacrima asciugata da un torrido sole

Cristina non ti preoccupare del mio amore e dei miei sogni perenni
Non pensare a tutte le volte che avevi bisogno di me
A quante volte mi hai promesso cose nascoste da inganni
Cristina pensa solo a cosa è rimasto di te!

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Ariberto Terragni il 19/11/2006 22:36
    Bella la chiusa, ma talvolta i passi sono ridondanti, l'intera opera risente di un cero manierismo
  • Argeta Brozi il 18/09/2006 15:25
    Mi sono appena resa conto che Sara ha scritto la stessa cosa riguardo alla canzone! Scusa, ma di solito non leggo i commenti degli altri!
  • Argeta Brozi il 18/09/2006 15:24
    Sembra una canzone, stile "gemelli diversi"... Cercherei di evitare le rime, ma è una cosa mia personale che non mi piace. Comunque, sbagli ad andare a capo : devi seguire il tuo respiro, riprova a leggere il brano e capirai come devi impostarla! Trovo le ripetizioni rindondanti ed eccessive. Il sentimento c'è, ma così com'è scritto io non riesco a sentirlo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0