PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

I quadri di Rene Magritte

Cielo e nuvole in parecchi temi
alla luce del giorno viene acceso un lume
oggetti giganti di uso quotidiano
la tela nel vetro, "la condizione umana".
Volti di amanti vengono coperti
danzano senza volto alcuni arti
una veste appesa avente i seni
altri arti, i piedi, stivali umani.
Sangue e bare inconsuete
massi vaganti o arrocati
ancora sangue sotto un arma
occupa una stanza una mela emorme.
Volatili, pipe, fiocchi e pomi
nascosto, sospeso o piccolissimo l'uomo
corpo di donna nuda "magia nera"
l'uomo, sempre di spalle, ne "il vaso di pandora"
ballerini maldestri e cadenti
il leone è di marmo o un dipinto?

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Luigi Lucantoni il 17/09/2009 22:21
    chi non conosce l'argomento non potrebbe intuire la dedica

    dei surrealisti è il mio preferito, poiché è quello + filosofico
  • Aedo il 19/08/2009 23:14
    La tua bella poesia ci fa rivivere i quadri di Magritte. Brava!
    Ignazio
  • cesare righi il 19/08/2009 11:59
    ceci n'est pas une pipe... bellissima la tua descrizione. Per quanto riguarda il confronto con Monet... qui siamo nel surrealismo, Monet dipinge la luce, Magritte nei suoi quadri concilia la veglia con il sogno. Ciao Cristiana e viva Monet!
  • ANGELA VERARD0 il 19/08/2009 10:09
    molto bella e perfettamente in stile Magritte... al quesito finale risponderebbe: non è un leone
  • loretta margherita citarei il 19/08/2009 05:05
    bellissima descrizione piaciuta
  • Anonimo il 19/08/2009 00:28
    ... preferisco monet, ma lo scritto è bello. Complimenti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0