PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il vampiro sdentato

Nella Tue vene
oh mia dolce Venere
scorre
in bellezza d’eternità

un fiume di sangue blu

la mia bocca
in torsione

travolta
nelle ali della notte

da tensione arteriosa

non sa berlo nel suo flusso d'intensità

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anna G. Mormina il 19/08/2009 10:58
    "... in bellezza d’eternità, un fiume di sangue blu..." ... a nuovo giorno, a nuova vita, potremo infine dissetarci!
    ... splendida!
  • Anonimo il 19/08/2009 08:56
    Certo che le tue muse
    ti danno tanto e tanto lavoro...
    e noi godiamo in questo flusso d'eternità
    Baci Vincenzo
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0