accedi   |   crea nuovo account

Principessa.

Nacqui Principessa
tra mura dorate
stagliate nel cielo
che regno
non trova.

Effigie posavo
nella notte oscura
di luce
rarefatta
pelle ambrata
trecce d'ebano.

Affrescavo
di parole
le volte delle gabbia
perché melodia
fosse
senza usignolo.

Ancora
Principessa
di corona
cingo il capo
d'acacia
e foglie
d'autunno
violando i muri
che mi
hanno preservata.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 22/11/2011 15:57
    Una bella poesia davvero. Complimenti!
  • Anonimo il 08/03/2010 21:46
    Una poesia molto bella, in grado di trasportare la fantasia del lettore verso un altro universo.
  • ANGELA VERARD0 il 28/09/2009 12:32
    Grazie Fiscanto e grazie Lilly! Un abbraccio
  • Anonimo il 28/09/2009 00:55
    Hai un fascino indescrivibile... Parole che toccano il cuore. Ti bacio Principessa. Lylly
  • Fiscanto. il 20/08/2009 15:40
    Bella principessa... i miei omaggi!
  • ANGELA VERARD0 il 20/08/2009 11:38
    grazie un abbraccio
  • loretta margherita citarei il 19/08/2009 14:57
    bellissima. ma io ci metterei anche rose fiorite sul tuo capo
  • Anonimo il 19/08/2009 14:41
    brava

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0