accedi   |   crea nuovo account

Solitudine

Solitudine è non compartire,
solitudine è non compatire,
solitudine è soffrire soli
solitudine è camminare di notte tra i moli.

Solitudine è dimenticare
solutudine è nessuno che ci voglia ricordare,
solitudine è non saper amare,
solitudine è nessuno che ci voglia aiutare

solitudine è essere egoisti
solitudine è sapere che gli altri non sono altruisti,
solitunine è non regalare
solitudine è non aspettare.

solitudine è avere una ferita
solutudine è speranza sopita
solitudine è morire tristi
senza qualcuno che pianga i resti..

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • giancarlo milone il 29/08/2011 15:01
    grazie del commento!
  • grazia savonelli il 02/06/2011 20:57
    amara e vera la tua poesia la solitudine è troppo triste io l'ho vissuta per tanto tempo...
  • giancarlo milone il 08/09/2010 13:43
    grazie mille...
  • Eric Gloves il 07/07/2010 22:04
    veramente bella, una poesia che dice molto...=)
  • giovanni amore il 07/07/2010 21:49
    una poesia che mostra le diverse caratteristiche della solitudine e il comportamento dei solitari
  • Inchiappa Vito I Song il 23/08/2009 15:53
    È la generalizzazione. Nella poesia emerge con evidenza la tua condanna dei "solitari", tu li colpevolizzi: chi vive in solitudine lo ha voluto, lo ha scelto. Chi vive in solitudine non sa fare tutto: è egoista, non ama, ritiene che tutti gli altri non siano altruisti... non è così.
    Riporti un aspetto per niente rispondente alla verità delle cose. Tu hai visto quante persone malate, sofferenti, indigenti, sono bistrattate, emarginate da questo mondo dalla bella facciata e corrotto dentro? Persone di ogni età, dai bambini ai vecchi. Persone anziane, fisicamente o no che vengono rigettati in centri di ricovero perchè i figli o loro affini vogliono togliersi questo peso di dosso? Hai conosciuto persone buttate in questi "ricoveri" gestiti da chiese o privati? Hai visto come vivono? Io sì, ecco perchè ho criticato "amaramente" la tua poesia.
    Una vecchietta rimasta sola, Emilia, che quando mi vedeva si avvicinava mi baciava e mi chiedeva delle caramelle; un musicista che per anni aveva lavorato girnado per l'Italia, cresciuto l'unico figlio divenuto avvocato. grazie a lui, lo aveva cestinato lì e dimenticato, e lui mi faceva vedere la foto della nipotina, che aveva avuto due anni prima...
    O genete povera che ti gira per strada, da sola o con un cagnolina e ch ti viene pure picchiata da delinquenti che andrebbero puniti con severità e non rilasciati subito dopo.
    Vedi Giancarlo, quello che voglio dirti è che la poesia non è solo un insieme di belle parole. Tutto qui.
    Vito
  • giancarlo milone il 23/08/2009 14:44
    prima cosa, non ho segnalato il tuo commento come abuso(ovviamente neanche quello che sia stato tolto)... non so chi sia stato, o se il sito lo abbia fatto da solo... puoi non crederti, ma te lo assicuro.
    le critiche mi piace ricerverle, perchè aiutano ad imparare... e ti rispondo tranqullamente che le cose si possono vedere in forma diversa. la solitudine ho cercato di vederla aspetti, tra questi c' è l' egoismo e incapacità di relazionarsi con gli altri.
    Un altro viene è l' essere soli perchè abbandonati dall' indifferenza del mondo.
    Il primo concetto so che non piacerà a tutti, ma ho ascoltato troppe persone lamentarsi degli altri, ho visto amici sentirsi abbandonati, senza fare nulla, lì ho visti così persi nel loro star male da chiudersi in se stessi dimenticarsi che per vivere bene bisogna anche condividere amore...
  • Inchiappa Vito I Song il 23/08/2009 13:27
    Se poi dovessi segnalare anche questo mio commento quale abuso, allora ti dico che hai ragione.
    Contento tu contenti tutti.
    Sappi però che non tutti hanno la stessa opinione e bisogna sapere accettare anche le critiche contrarie, non solo le compiacenti che spesso sono false ed ipocrite. Saper rispondere ai commenti di vario genere è anche segno di educazione, di altruismo, di socialità, di umanità.
    Vito
  • Inchiappa Vito I Song il 23/08/2009 12:51
    Questo scritto non ha il mio apprezzamento, penso possa dirlo senza arrecare offesa, è un mio parere, condivisibile o meno. Avrei detto altro se mi fosse piaciuto.
    Ognuno scrive quel che vuole, ma se non si conoscono delle realtà sociali molto gravi e dolorose, si farebbe meglio a non riportare delle frasi solo per fare rima.
    Il Grande Giorgio Gaber diceva, in una sua cantata, "La solitudine non è mica una pazzìa, è indispensabile stare bene in compagnia".
    La solitudine non è quasi mai un libera scelta di vita. L'uomo è un animale sociale, non solitario.
    Vito
  • loretta margherita citarei il 20/08/2009 15:14
    melanconica poesia ma vera
  • Anonimo il 20/08/2009 14:26
    5 stelle per un canto malinconico... davvero molto bello e ben scritto
  • Anonimo il 20/08/2009 09:39
    dovresti essere più "libero" quando scrivi... sono d'accordo che le affermazioni possano essere opinabili, condivise oppure no... ma ho letto anche l'altra... quella sulla libertà... sembra la fotocopia...
    sono convinto che hai qualcosa da dire... lo si intuisce... ma dillo con frasi più "vere", un po' meno con frasi che sembrano una raccolta di graffiti colti qua e là... lo dico con benevolenza... ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0