username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Come una foglia.

Come una barca alla deriva
e un onda che cerca la riva,
come un raggio di sole
che penetra tra le nubi annerite,
o come un raggio di luna
che illumina la terra
e una stella che brilla
nel firmamento,
io cerco la strada perduta
che mi riporta a Te.

Sono come una foglia cullata dal vento,
cerco, ma non so dove andare,
cammino, mi fermo, guardo, cerco.
“Ma cosa cerco? Cosa voglio? ”
Solo il nulla aleggia nei miei pensieri,
poi finalmente lassù tra le colline
nella pace e nel silenzio della natura
ho ritrovato finalmente
quello che avevo perso.

La bontà, l’amore, la gioia di vivere,
vivere per aiutare e amare gli altri
e finalmente, io misera foglia
ho finito di volare,
mi sono fermato per pregare
l’unica, la vera Madre di noi peccatori,
la Madre che mi aspettava a Madugorje.

Ecco, ora sono felice,
quello che cercavo
l’ho finalmente trovato.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Inchiappa Vito I Song il 22/08/2009 20:45
    Bella.
    Mi appare come una preghiera. Sperduto, disorientato ritrova una traccia che conduce alla salvezza. Un'anima sconvolta trova la pace.
    Vito
  • Ugo Mastrogiovanni il 21/08/2009 13:36
    La riflessione riproduce in versi i vari momenti di una vita, la lirica pulsa anche con il ritmo di preghiera.
  • loretta margherita citarei il 20/08/2009 15:06
    che bella, hai trovato ristoro nella grande celeste Madre ciao fratello
  • Anonimo il 20/08/2009 09:30
    molto molto bella
  • Anonimo il 20/08/2009 09:27
    piaciuta...
  • Anonimo il 20/08/2009 08:55
    spirituale...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Il video di quest'opera -