PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Giglio

Puro, strano..
Giglio,
racchiudi il nome suo nei tuoi petali damascati,
al solo vederti il pensiero è volto all'azione,
non indugia,
mi guida verso i tuoi appigli,
li cinge attraverso la Terra,
accanto a sé vorrebbe trasportarti per gioire sempre della tua essenza..
Il cuore,
in disaccordo, si esprime,
il moto del corpo si blocca; posso forse scegliere al tuo posto?
Tua è la scelta,
mie le mani che ti sosterranno perchè potrei piantare migliaia di gigli e continuare a vederti al di là di essi,
poichè,
ad uno solo appartengo..

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Antonio Pani il 17/10/2009 12:07
    Mi piace (e non poace), scusa.
  • Antonio Pani il 17/10/2009 12:07
    Mi poace, la trovo profonda ed evocativa. Si percepisce il profumo della terra, della fatica, della consapevolezza e della fiducia. Io l'ho sentita così, a rileggersi, ciao.
  • Inchiappa Vito I Song il 21/08/2009 18:02
    bella
  • loretta margherita citarei il 21/08/2009 16:02
    piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0