accedi   |   crea nuovo account

bilancio

Nel mezzo del cammin
di nostra vita,
soleva il Sommo cantare,
un bilancio del mio vissuto,
m’appresto a fare
di questo mio viver,
ormai giunto
al limitar di quella soglia,
dove ogni giorno
par che si riduca
la distanza,
che all’Eterno, mi separa.
Posso contare gli attimi felici,
pochi ne ho avuti,
vivendo l’immensità
di gioia pura,
quando i figli
strinsi al seno.
Degli amori
ne ho vaga memoria,
troppe lacrime
troppi addii.
E quando al mattino
mi guardo allo specchio,
inevitabilmente l’occhio
si posa sui segni lasciati
dal tempo impietoso.
Dura è la lotta,
per conservar
la bellezza rimasta.
Con velata nostalgia,
eleva l’anima mia
pietosa preghiera al cielo:
non farmi invecchiare
macerata dai rimpianti,
lasciami vivere con gioia
il mio tempo,
che danzi nella sua melodia.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Ruben Reversi il 22/08/2009 19:41
    E allora cancella con la poesia e con l'amore le rughe dell'anima... rivolta te stessa e confrontati come fai per ora
    con gli altri. Per me sei una ragazzina dall'anima pura. bacio ruben
  • loretta margherita citarei il 22/08/2009 16:47
    caro rubens, non è l'aspetto fisico che evidenzio, ma è una metafora per evidenziare le rughe dell'anima, avendo avuto una vita non facile, infatti dopo lo dico, non farmi vivere nel rimpianto, ciao bacio
  • Ruben Reversi il 22/08/2009 14:36
    Dolce loretta veramente un testo delicato commovente e profondo.
    Il tempo fluisce cambiando a poco a poco il nostro corpo senza distinzioni di sesso.
    Cosa vuol dire sono cambiata? Cosa vuol dire ho i seni cadenti'? le cosce grosse? le smagliature.
    l'aspetto capisco specialmente nella donna è importante ma non unica cosa. coniviamo con le piccole rughe
    e gli anni che passano... colmiamoli con la poesia di cui tu sei una grande artefice. io amo mia madre è bellissima
    grassottella ma bellisiima... amo la donna perchè è l'essere più bello. Credo che tu l'abbia letta ma ti iinvito
    a rileggere la mia poesia l'AMORE CHE NON MUORE. E POI io non ti conosco ma sono sicura che tu sei bellissima.
    grazie Ruben
  • Fabio Mancini il 22/08/2009 13:24
    Per una donna è bellezza significa molto. Vuol dire essere cercata, desiderata, posseduta. Ma c'è anche una bellezza non esteriore che pochi vedono e molti ignorano. Ad esempio, la bellezza delle buone intenzioni, la gioia di sentirsi soddisfatti dei sapori semplici della vita, la condivisione dei sogni. Il tempo, cara, Loretta, è impietoso con tutti, ma bisogna sopravvivere al senso di impotenza e di sconforto. La mente ha un potere illimitato, potremmo avere l'autoconvincimento che la bellezza non sia tutto. Un bacio, Fabio.
  • giancarlo milone il 22/08/2009 12:56
    io non amo i bilanci... sono un po' relativista di te... ma la poesia mi piace molto espreme idee interessanti ed è molto ben scritta
  • Anonimo il 22/08/2009 12:28
    bellissima intensa e sincera sempre brava
  • Anonimo il 22/08/2009 09:52
    Mi assoccio al dire di Vincenzo, la vera bellezza non invecchia mai...
  • Vincenzo Capitanucci il 22/08/2009 07:48
    La bellezza.. non invecchia mai... se danza con gioia... i tempi della Sua me-lo-dia... d'Amore...

    Figli... di gioia pura...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0