PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Mattoni folli ubriachi d’io

Lentamente si costruiscono bassi invalicabili muri
costruiti incessantemente con mattoni in legami di calce-struzzo d’io
soffocando un Noi tanto malamente amato odiato violentato ucciso
nella sua essenza di essere una unità in calice d’Amore

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • lucia cecconello il 22/08/2009 19:27
    Molto bella, bravo Vincenzo
  • loretta margherita citarei il 22/08/2009 14:24
    bella sempre sensibile cap
  • giancarlo milone il 22/08/2009 12:43
    fa pensare, descrive con forza l' egoismo e l' ipocrisia sociale.
    complimenti.
  • Anonimo il 22/08/2009 12:33
    splendida
  • Anonimo il 22/08/2009 09:59
    descrivi bene l'pocrisia sociale, dove ciascuno indossa una propria maschera.. bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0