accedi   |   crea nuovo account

L'assurdo dentro me

O cuore,
mio intimo nemico
in te vacillo e,
come in lume
mi sciolgo
consegnandomi interamente
al precipizio.
Un punto
diventa un sorriso
sul mio fondo,
la tua estranea vicinanza
un capriccio senza regno
Batti,
ma
io non ti sono più cara!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • augusto villa il 26/01/2014 17:35
    Una poesia che concede piu di una riflessione...
    Brava!
  • Anonimo il 12/05/2010 11:38
    conflitto eterno con i sentimenti... bella riflessione
  • Anonimo il 09/04/2010 12:50
    Bella descrizione di uno stato d'animo. Brava.
  • Sandrino Aquilani il 06/04/2010 19:38
    In questo eterno confliggere il cuore ci aiuta a comprendere ogni sentimento, sono i tempi che spesso non coincidono. Bella riflessione e bella poesia. Complimenti e grazie per l'amicizia.
  • Andrea Arvati il 09/03/2010 03:57
    saltellante di parole e ritmi. originale
  • Don Pompeo Mongiello il 09/12/2009 18:36
    Piaciuta!
  • Vincenzo Capitanucci il 23/08/2009 07:17
    è un grande piacere tornare a leggerti Lorella... ho sempre amato la sensibilità profonda del tuo scrivere...

    un punto diventa sorriso nel mio fondo... è il nostro vero centro... il centro dell'universo... anche se la via... una delle vie sembra essere... un perfetto dolore...
  • Inchiappa Vito I Song il 22/08/2009 17:09
    Quando non si trova confoero neppure dentro sé ma, anzi, contrarietà ci si sente perduti, come respinti dal proprio ego.
    Mi è piaciuta. Vito
  • Anonimo il 22/08/2009 16:46
    molto bella
  • loretta margherita citarei il 22/08/2009 15:59
    bella apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0