-->
username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Sei il presagio sorridente di un giorno felice

Sei dell’Alba l’annunzio
l’ombreggiato sorriso uscito dal sonno profumato sfumato nei sogni della notte

fili di parole illuminate da delicato tratteggio presagio di crepuscolari eterei soli
schiariscono lentamente la Tua rauca voce ancora impastata da tenui ombre

di baci d’Amore or-mai svaniti in divini accordi

porti negli occhi limpide gocce di rugiada note bianche disegnate da pistilli di stelle
dando teneramente inaudita fertile vita alla vita

a squillanti multicolori ricordi a volti di giorni felicemente vissuti insieme su cuscini di piume

schegge di

luce

fra le nostre intrecciate dita

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Anonimo il 29/08/2009 20:36
    .."Scheggie di luce fra le nostre intrecciate dita".. Incantevole!!!
  • Anonimo il 24/08/2009 00:13
    meravigliose sensazioni in versi
  • giusi boccuni il 23/08/2009 17:29
    bellissima, il ricordo e la nuova vita insieme
  • Anna G. Mormina il 23/08/2009 14:43
    ... sentire le dita della propria Anima intrecciarsi a quelle del proprio corpo... avere la certezza di un giorno migliore!
    ... dolcissima, bravissmo!!!
  • Aedo il 23/08/2009 12:35
    E il tuo giorno felice ci irradia con la sua luce... Bravissimo, Vincenzo!
    Ignazio
  • Anonimo il 23/08/2009 11:55
    Vincenzo, quetsa la trattengo... è bellissimo il sentimento che hai descritto... con la tua solita super-sensibilità!!!
  • Lorella Mazza il 23/08/2009 10:44
    Bellissima... È un grande piacere ritornare a rileggere le Sue opere... )
  • Anonimo il 23/08/2009 10:28
    bella originale come al tuo solito
  • giancarlo milone il 23/08/2009 07:54
    mi piace molto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0