PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Emarginazione!

Solitudine.
Evoluta sociale
turpitudine

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Anonimo il 24/08/2009 08:20
    É nella solitudine che nascono grandi idee o bellissime poesie. Bella
  • Inchiappa Vito I Song il 24/08/2009 07:09
    La vita sociale è complessa. Si può dire che tutto è esistito ma non per questo deve darsi tutto per "giusto".
    L'evoluzione della vita sociale ha comportato, comporta e comporterà sempre dei mutamenti.
    Lo schiavismo è sempre esistito, oggi è migliore di 100 anni fa? Cosa è lo schiavismo oggi? Lo conosci? Esso non è solo la deportazione e la vendita di mano d'opera clandestina o sfruttamento della prostituzione.
    L'emarginazione è un fenomeno in continua e drammatica crescita. Anche da dei "banali" fatti di cronaca quotidiana si può rilevare la crudeltà di tante persone. In metropolitana una ragazza viene uccisa per aver avuto trafitto un occhio con la punta di un umbrello da una straniera che se ne va via tranquillamente tra altri astanti e solo tramite le riprese delle telecamere interne hanno potuto riconoscerla; alla fermata di altro servizio pubblico dei criminali su delle moto sparano contro un romeno che ferito si accascia a terra e gli astanti, anch'essi ripresi da telecamere, se ne vanno lasciandolo morire e urlare inutilmente la moglie che chiede aiuto. Questi comportamenti a cosa sono dovuti? Ad indifferenza, paura, razzismo? Eventi del genere si verificano ovunque, nelle metropoli come nei piccoli centri (anche se in rapporto sfavorevole per le grandi città.
    I cittadini che si sentono indifesi, l'istituzione di ronde notturne, genitori che uccidono figli o viceversa per moivazione varie, violenze sempre più frequenti, e via di seguito... non si finirebbe più.
    Tutto questo non ha niente a che vedere con l'evoluzione sociale, con una società multietnica, con gli scontri di quartiere?
    In 4 parole ho sintetizzato dei drammi che richiederebbero lunghe pagine per parlarne e qui non è possibile.
    Le carestie, come le epidemie, vi sono ancora oggi; anche oggi il prezzo del grano è salito alle stelle per il suo alternativo di carburante, non solo alimentare.
  • giancarlo milone il 24/08/2009 03:35
    rimango d' accordo su tutto, meno che sull' evoluzione, lo schiavismo è sempre esistito ad esempio...
    direi che è arrivato il momento di avanzare(e che non stiamo migliorando), ma non che si sta peggiorando...
    ti voglio fare un esempio:
    in passato le carestie erano quasi sempre "inventate" dai produttori agrari che lasciavano morire persone di fame per sfruttare la convenienza economica della carenza(il grano si vendeva a peso "d' oro"
  • Anonimo il 24/08/2009 03:20
    5 stelle! Grande verità e realtà umana di questi tempi moderni. BRAVO!!! Miriam.
  • Anonimo il 23/08/2009 23:34
    semplicemente profonda e profondente.. bellissima nella sua semplicità
  • Inchiappa Vito I Song il 23/08/2009 20:46
    Anche l'amore e l'odio sono sempre esostoti, come la ricchezza e la povertà solo che le dimensioni e le proporzioni sono cambiate.
    È naturale che l'evoluzione di una società non è solo tecnologica e culturale, ma anche economico/finanziaria, usi e costumi, in medicin e nella scienza, ecc. ha fatto accrecere l'egoismo, l'avidità, l'odio... di conseguenza alla pari è cresciuta l'emarginazione, la fame nel mondo, le guerre.
    Tutto ha una origine.
    Vito
  • giancarlo milone il 23/08/2009 19:57
    non credo sia un cambio tecnologico, o culturale, credo sia una colpa dell' egoismo e dell' indifferenza e che egoismo e indifferenza sempre sono esistite...
  • Inchiappa Vito I Song il 23/08/2009 19:53
    La solitudine è il brutto, il vergognoso frutto dell'evoluzione sociale.
    In cambio di una evoluzione tecnologica, "culturale" ecc. la solitudine, l'emarginazione è il prezzo che in tanti pagano.
    (Non solo le singole persone abbandonate, ma anche le periferie degradate delle città, criminalità giovanile, ecc.)
  • giancarlo milone il 23/08/2009 19:46
    capisco il senso delle parole sociale e turpitudine, mi sfuggi che intendi dire con evoluta?
  • giancarlo milone il 23/08/2009 19:29
    ben scritto
  • loretta margherita citarei il 23/08/2009 18:40
    ben scritta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0