username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Guardami.

Strade, vicoli, case e ancora strade,
come una ragnatela
avvolgono la mia Città
ed io solitario viandante
cammino in questo labirinto.

In fondo vedo una chiesa
grandissima, maestosa
e il suo campanile
sembra che tocchi il cielo,
un portone aperto
mi invoglia ad entrare.

Nel silenzio io entro,
si odono solo i miei passi
e pian piano mi avvicino all’Altare,
davanti a un Crocifisso,
mi fermo e vedo Gesù
con il suo volto abbassato
ed io con voce alterata gli dico:

“Guardami, guardami
non avere il tuo viso abbassato,
io sono un peccatore lo so
ma Tu perdonami e guardami. ”

E Gesù, guardandomi negli occhi
Con una voce celestiale mi dice:
“Io ti ho già perdonato,
se tu sei qui con me
vuol dire che mi hai cercato,
ed Io ero qui ad aspettarti. ”

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Andrea Spagnuolo il 13/12/2012 14:52
    bella! molto sentita, bravo
  • silvana capelli il 03/12/2011 12:13
    Hai aperto il tuo cuore e Lui è entrato per dimorare in esso, l'uomo della croce ti ha accolto e hai udito pure la sua voce.
    Come è grande il suo Amore, come è grande la sua bontà!
    grandiosa, ricca di bisogno d'Amore Divino. Molto, molto sentita anche dentro me.
  • Dolce Sorriso il 31/08/2009 17:08
    piaciuta
    bravo Marcello
    bello il tuo sentire
    smack
  • M. Vittoria De Nuccio il 24/08/2009 18:34
    Bellissima chiusa... bravo.
  • Anonimo il 24/08/2009 17:33
    diciamo pure che se non accettiamo e non diamo il perdono non siamo cristiani punto... molto bella anche nello slancio di fede...
  • loretta margherita citarei il 24/08/2009 16:42
    bella bravo, ma CRISTO perdona sempre un cuore umile, e ci guarda sempre anche fuori dalla chiesa, per essere perdonati da Dio occorre prima perdonare a noi stessi. ciao fratello. se non accettiamo il perdono divino, saremo cristiani infelici, sempre con questa cappa d'esser stati ed essere peccatori, è ora di vivere della sua gioia, non commiserarsi nell'essere stati peccatori, vivi la gioia della grazia.
  • Anonimo il 24/08/2009 13:51
    bella poesia
  • giancarlo milone il 24/08/2009 13:46
    bella, molto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Il video di quest'opera -