accedi   |   crea nuovo account

Fermo (un enigma)

Fermo il sole e fermo anch’io
sereno, immobile, t’immagino,
parte di me oramai tu sei, una
candela che segna la via.

Una vita senza te è
come una giostra senza musica,
come una giornata senza sole,
come un universo senza stelle e
solo quando ti rivedrò potrò dire
d’aver visto la luce e poi svanire.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Ferdinando Mavellia il 25/08/2009 18:53
    Grazie! In realtà avrete capito che non si tratta di un acrostico vero e proprio, prendendo la prima lettera della prima riga, la seconda lettera della seconda riga e così via otterrete un nome a caso... il mio. È stato un piccolo esercizio che ho fatto dopo aver letto un poesia di E. A. Poe con la stessa struttura.
  • M. Vittoria De Nuccio il 25/08/2009 17:04
    Che bella... solo quando ti rivedrò potrò dire di aver visto la luce e poi svanire.
  • Vincenzo Capitanucci il 25/08/2009 07:45
    un immobile tranquillo... cosa sarebbe la mia vita senza Te...
    I promessi sposi... nella luce..
    Bellissima Ferdinando..
  • Anonimo il 24/08/2009 23:42
    amore come luce eterna che ti annulla... nell'infinito... davvero molto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Altre opere simili -