accedi   |   crea nuovo account

senza titolo

Nell'attimo improvviso della giornata
sei bella come il sole che scalda il mattino tenue
su una montagna innevata, colorata da fiori alpini
e inebriata da tutti i profumi soavi
che solo la natura sa creare,
e tu figlia della natura sei perfetta unicità
di questa perfezione,
potrei inventare canti e suoni
mai sentiti, mai creati,
ma nulla potrà mai essere fluida bellezza
come la persona che sto descrivendo...
o pelle di luna, occhi di smeraldo
che bucano le nuvole scure,
scrivo il mio amore
come un poeta del passato
esaltava la sua madonna,
come un bimbo
inerme e candido
ama la propria primavera,
come le buone persone
ricercano la tolleranza e l'empatia...
Scruto il cielo pieno di stelle
e rivedo il tuo sguardo,
i tuoi mille sguardi,
sempre magnifici, ineguagliabili.
Fresche guance di seta
libertà viva e sospiri di gioia
aria di cui necessito
salvezza della mia realtà
possibilità di vittoria
e di senso, con il tuo sapore
il tuo corpo, la tua lealtà
il cuore mio te lo porgo
colmo di tutto il mio io...

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0