PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cielo notturno

Scuro cielo blu
mi guardi con i tuoi occhi
dalle pupille brillanti di gioia,
inumidite di tristezza,
bagnate dalla nostalgia
o sprizzanti allegria.

E io li osservo,
nelle loro variegate forme,
rotondi, ovali, quadrati,
triangolari, stellari.

Nelle loro anse
o nei loro angoli,
colgo dei punti di memoria
nei quali riemergono perdute emozioni
o scorgo una finestra,
socchiusa,
la cui fessura è così sottile
da non far trapelare un futuro lontano.

Il mistero di un certo domani
è imperscrutabile per noi profani,
ma viva è la speranza che concedere,
possa un dì, favore al mio incedere.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Inchiappa Vito I Song il 26/08/2009 23:33
    Grazie a voi dei graditi commenti.
    Nicoletta, leggere il libro della vita non è così semplice come vederlo. Il cielo, soprattutto di notte, quando si può osservare nel silenzio, fa leggere delle pagine nelle quali la realtà e la fantasia compongono delle parole che, lette in diversi frangenti, trasmettono emozioni di differente natura, anche contrastanti fra loro, ma alla fine è un soffio di speranza a chiudere il capitolo, dando un benefico sollievo.
  • nicoletta spina il 26/08/2009 22:38
    In questo cielo vedo la tua speranza, che è anche la mia, quando lo interroghiamo sperando ci dia un segno, una luce che rischiari la nostra mente. Bellissima poesia che invita a riflettere e meditare.
  • loretta margherita citarei il 26/08/2009 15:59
    complimenti bella
  • Vincenzo Capitanucci il 26/08/2009 08:44
    Bellissima Dario...

    Complimenti...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0