accedi   |   crea nuovo account

Splende il sole

Splende il sole
Il mio umore si riscalda
Golf di cotone, maniche tirate su
Quali parole non dette posso scrivere
Forse nessuna
Ma la luce è tiepida e bella
E nessuno mi impedisce di essere banale
La nostra foto troneggia sul pianoforte
Resiste alle stagioni e ai cambiamenti
Il tuo sorriso beffardo
Un po’ nascosto dai miei capelli disordinati
Le tue braccia mi stringono il collo
Siamo un gioco senza armonia
Passato come il giorno ormai finito
Immobile come quella immagine
Bambino come i nostri vestiti da Carnevale
Bugiardo dal principio
Quella gioia del momento
Con te non l’ho più vissuta
Autunno inverno primavera estate
La nostra storia ha avuto solo una stagione
Gelo
Sei un soffio di vento
Una nuvola grigia
Eterna sfumatura
Nessun luogo comune
Solo io condivido la banalità delle convinzioni
Per questo sei rimasto un ricordo
Conclusione comune di una storia
Questa volta non sei riuscito ad essere originale

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Maurizio Triolo il 11/04/2007 19:25
    Mi hai fatto tornare indietro negli anni, grazie, quante cose cambieranno ancora... ciao.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0