PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La parola mancante

L'amore che porto per te
non so raccontarlo
si tiene in disparte
è confuso
inciampa sulle parole
sembra distratto
non è presente,
la sua sfrontatezza
l'assenza di coraggio
la mancanza di novità,
non è un sentimento
è una congiunzione
irritante, silenziosa
non sopportabile
confinata nella palude dei ricordi,
muta candela
che piano si spegne.
Sottrarsi,
vedere la notte,
è attraversare
con i fari la strada,
lo avevi già fatto
ora è diverso,
la pesantezza del pensiero
l'indefinita inadeguatezza
di un gesto,
l'istinto di tirarsi su
l'inutilità di un orgoglio,
la paura e il silenzio
non si guardano dall'alto,
sei solo un'altra persona
che ritorna negli anni,
non è più la stessa
ma ora l'ha detta
quella parola.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • karen tognini il 02/01/2010 10:20
    MOLTO BELLA... scrivi veramenta con tanto sentimento... bellissima!!!
  • Andrea Zotta il 15/09/2009 11:27
    ... e in questa poesia le parole non mancano.
    Molto bella complimenti.
  • M. Vittoria De Nuccio il 28/08/2009 16:37
    ... muta candela che piano si spegne... molto bella...
  • Anonimo il 27/08/2009 14:58
    L'amore, cosa sarebbe un poeta senza esso...
    esso ci regala perle e lacrime
    anche questa tua poesia è un dono
    ciao
    Angelica
  • Anonimo il 27/08/2009 14:40
    davvero emozionante e ben scritta
  • loretta margherita citarei il 27/08/2009 13:42
    meravigliosamente bella, verità di un amore finito.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0