accedi   |   crea nuovo account

Come un riflesso... ( a mio padre )

Forte è il braccio che mi sorregge
fiero è il suo sguardo
Tutto intorno ricorda un dì di festa
pensieri, memorie riecheggiano nel cuore... nella testa.
Di bianco e nero l'immagine è vestita
il tempo, inclemente, però non l'ha sbiadita
Cercando tra i ricordi ti ho trovato
ed è come guardarsi in uno specchio
Avevo un desiderio e ce l'ho ancora...
di un giorno ormai negato... accompagnarti vecchio
E allora non mi resta che ascoltare
quello che la mia anima conserva
Teso è l'orecchio verso un profondo eco
grande quel vuoto che ne amplifica il suono
E in quel riflesso ritrovo la mia vita...
... e i mille insegnamenti che han fatto di me un uomo.

 

2
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 28/08/2009 15:36
    ... è bello poter ricordare quello che il proprio padre ci ha insegnato. Vorrei poterlo fare anch'io, ma purtroppo non ho nulla di buono da ricordare su mio padre.
    Bellissima
  • Inchiappa Vito I Song il 28/08/2009 08:03
    Poesia intensa. Un grazie sentito e, per certi versi, doveroso in ricordo di chi ci ha cresciuto. La figura dei genitori non è semplice da rivestire ma l'amore che molti di loro danno a noi figli, è così grande che non riusciamo a ricambiare nello stesso modo.
    Vito
  • Alessio R. il 28/08/2009 00:34
    Profonda e triste... molto bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0