PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Maledetti!

Ricordo gli occhi di mio nonno.
Fessure piccole e umide
Sguardo spento,
perso.
Parlava di un posto lontano,
Col del Rosso.
una montagna
una trincea
una guerra
semila morti
Nonno la guerra è finita,
dissi semplicemente.
Lui sorrise per tanta ingenuità,
la guerra non finisce mai.
siamo una razza maledetta,
la guerra non finisce mai…

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • white oleander il 29/10/2008 21:08
    bella!!!
  • stefano capolongo il 05/04/2007 15:09
    esatto. non finisce mai
  • Anna Lamonaca il 20/03/2007 11:35
    i ricordi... se non ci fossero bisognerebbe inventarli..
    coinvolgente, malinconica, dolcissima complimenti!
  • simona bertocchi il 28/11/2006 12:14
    Il tuo è un po' il nonno di tutti noi, la nostra coscienza che ci sbatte in faccia quanto tutto sia superfluo tranne pochi valori, il più grande è la pace. Grazie per il tuo commento a "rinasco".
    a rileggerci Simona
  • Anonimo il 27/11/2006 09:52
    La pace si conquista solo dopo una guerra. E ricomincia tutto da capo. Bella lirica Mauro, oltre all'argomento di fondo, ha una nota di nostalgia e ricordo di una figura come quella del nonno. Ciao.
  • miryam maniero il 10/10/2006 14:58
    eppur chi nel cuore tiene stretto, stretto il bisogno di pace forse un giorno si potrà dire "la guerra è stata, ed ora non cè più" così come è stato un tempo per la schiavitù...è necessario per tutti noi coltivare, sempre e cercar di promuovere quotidianamente in tante piccoli gesti e testimonianze.. come hai fatto tu con questa poesia... grazie!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0