PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

The Other Game

ad un passo dal fosso
fendo quesiti

mi stampello l'anima
alimentando incendi

scivolo immobilizzato
su sedie a rotelle fatte
di destini e destinazioni

saltello su satelliti
e i satelliti saltellano sulla mia testa
(affilati come rasoi)

devo fermarmi
                                               
(fermarmi un'altra volta:
                   


raccogliere ancora morbida gommapiuma)

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Adriano Di Carlo il 03/11/2006 14:51
    bruttina cm forma, tutti itipi di forma
  • Angelo Corbo il 29/09/2006 16:22
    È interessante il clima visionario della poesia, in stile "Paura e delirio a Las Vegas"... concordo in pieno, un po' meno per la scelta di alcuni vocaboli, nel senso, preferirei dire la stessa cosa ma in un modo più pulito, scorrevole...
  • Argeta Brozi il 22/09/2006 09:06
    Non mi convince l'ultima parte ( ti prego la parte dei satelliti risparmiacelo!!!), meglio la prima parte fino a destinazioni.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0