PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Red night

Sono viva
nel corpo,
nello spirito,
nell’animo,
quindi fammi vivere,
nel corpo,
nello spirito,
nell’animo
e non dirmi
il tuo nome,
voglio che tu
rimanga sconosciuto
al mio cuore.
Amami, amami e basta,
ama
questa mia terra,
non appartiene a nessuno,
avrò tempo per pensare,
per raccogliere le ali
di un angelo decaduto.
Prendimi, stanotte,
voglio ridere
come sapevo ridere un tempo,
nell’illusione
di sogni infranti,
ricopri il mio corpo nudo
con petali
di papavero rosso.
Fammi morire,
fino a quando dalla gola
uscirà l’ultimo grido
del dolore.
Domani mi sentirò
meno triste, al mattino.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 31/08/2009 14:54
    bellissima! una notte concessa alla passione, ritrovando al mattino le ali d'angelo caduto. Ma a volte ne vale la pena.
  • Giada.. il 30/08/2009 13:16
    stupenda Lor, quanta passione!
  • M. Vittoria De Nuccio il 30/08/2009 13:02
    Stupendamente passionale... bravissima Loretta!!!
  • sara zucchetti il 29/08/2009 21:50
    bella, c'è passione!
  • Anonimo il 29/08/2009 19:50
    MOLTO BELLA..
  • Don Pompeo Mongiello il 29/08/2009 19:32
    Passionale! Piaciuta assai
  • Anonimo il 29/08/2009 17:15
    bellissima melodia che si accende in una meravigliosa danza di garbata passione
  • aleks nightmare il 29/08/2009 16:52
    poesia accesa! BRAVA!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0