PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tenebra

Da quale rovo mi chiami
Tu
Coperto di braci

Rotoli e mi trascini
Tra gli sterpi
Tra le serpi

Qual è il Tuo nome
Di sole consonanti
Che feriscono le labbra
A pronunciarlo

Sei tenebra e il non suono
Riproduce i tuoi versi

Sei il nero del mondo
Inchiodato nel fondo

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 19/03/2010 16:18
    tipologia poetica che apprezzo molto, sia il contenuto che la scrittura... bellissima
  • tania rybak il 15/03/2010 23:30
    dolore... descritto in un modo molto coinvolgente, ti fa sentire quel dolore sulla propria pelle... non so se posso fare un al dolore, ma la poesia è bellissima
  • Andrea Arvati il 03/03/2010 11:47
    molto bella e mi piace il modo in cui usi le parole...
  • Donato Delfin8 il 21/12/2009 14:36
    Piaciuta
  • Vincenzo Capitanucci il 01/09/2009 04:53
    Bellissima Elena... il tormento fra serpi e rovi.. di un tetagramma dalle vocali in parola perduta...
    il non suono...
    nel chiodo nero del mondo... il profondo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0