accedi   |   crea nuovo account

Il risveglio dell’interiorità

Sguardi persi
dall’immensità del vuoto
frantumano certezze
accrescendo l’angoscia

Confusi

Scavano nelle reminiscenze
stanando solo il male
di quel che fu
madre delle loro pene

Il senno
travagliato
s’infiacchisce legiferando la sua stessa fine

Orsù
partano le avanguardie
corazzate di ogni bene

Il reagire è la salvezza
il penarsi è terra arida
che sgretolandosi tumula il futuro

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • M. Vittoria De Nuccio il 31/08/2009 15:11
    Molto bella Salvatore... da trattenere.
  • Marcello De Tullio il 31/08/2009 11:01
    Ogni uomo o donna hanno nelle vita delle avversità, mai lasciarsi andare, come la vita continua noi dobbiamo lottare per essere forti, altrimenti saremmo dei deboli. Bellissima la tua.
  • Anonimo il 30/08/2009 20:43
    È vero... reagire ad ogni avversità ti riporta ad un futuro migliore... altrimenti tumulato da pene e tristemente vissuto!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0