accedi   |   crea nuovo account

4 righe

Lunga è la notte di chi non ha sogni da vivere o pecore da contare
Poco il riposo di chi vive intensamente senza sapere il perché
Triste la continua ricerca di un amore che sembra non esistere
Pesanti queste parole che scrivo senza neanche pensare ma solo seguendo un qualcosa
che dentro di me ha la meglio e che spesso mette a nudo quello che neanche io so di aver nascosto
che sia bene o male non lo so, che sia giusto o sbagliato non mi interessa, è parte di me o forse è tutto il mio io, fatto sta che è sincero e schietto e a me piace tanto, spero che mai possa cambiare questo mio modo di fare, e se un giorno possa accadere vi prego fatemelo notare.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Phlebas Il Fenicio il 30/12/2011 16:29
    Una valutazione stilistica della "poesia" in quanto tale mi sembra davvero fuori luogo.

    Però ricorda, come cantava il buon Vecchioni, "... che questa maledetta notte dovrà pur finire."

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0