accedi   |   crea nuovo account

Uguali diversità

Lui, con la sua auto potente,
il motore caldo e silenzioso
e tanto fuoco per viaggiare
ma senza una meta da raggiungere…
Lei, col cuore prigioniero
in un amore invisibile,
tende le mani tremanti verso il domani,
guardando avanti…
Lui, con un destino chiuso a chiave
ed una chiave nascosta dentro una promessa
che non vuole infrangere,
per lacrime che non devono essere versate…
Lei, piccola nella grande città,
cerca un abbraccio che la scaldi
quando la pioggia si fa più fitta,
ed esce dal guscio che la protegge…
Lui, che cerca la sua strada
dove correre senza respiro,
e parole, parole, parole,
scritte come graffiti sul muro del tempo…
Lei, ricordi che bruciano nel cuore
e rimbalzano nella mente
come schegge impazzite, senza controllo,
contro pareti sottili come carta velina..
Lui, senza un passato da scrivere,
con un presente da costruire, giorno per giorno,
e con un futuro fatto di nuvole leggere,
che viaggiano lente al soffio dei sogni…
Lei, oggi sorriderà, domani chiuderà gli occhi tristi
placando la sua voce nel silenzio,
rannicchiata fra suoni e profumi della sua terra
cantando sottovoce…
Loro, in cammino fra uguali diversità,
si ascoltano senza parlare…

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Cinzia&Donato A4Mani il 26/01/2010 12:06
    Imperativo il "noi".
  • silvia ragazzoni il 10/01/2010 00:40
    bellissima!!!
  • Anonimo il 31/08/2009 17:03
    Chissà quante vite parallele... come queste che hai descritto... si incrociano nell'arco di un giorno. Bella!!
  • M. Vittoria De Nuccio il 31/08/2009 09:23
    Piaciuta... bella la chiusa...
  • Anonimo il 31/08/2009 00:12
    piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0