accedi   |   crea nuovo account

Mio Poeta

Mio Poeta
Ho bevuto alla tua fonte
emozioni...
Ho così raggirato il tempo
che per me ha inventato
il sogno..
Ho attraversato visioni
per arrivare al tuo cuore,
sentirne i palpiti nel mio
per ogni parola
che m’interrogava di desiderio.
Oh! mio Poeta..
Ora l’arsura mi perseguita
Non riesco a trovare goccia
nel presente,
non posso cercare l’angolo
che m'indichi l'uscio d'amore
perché senza la tua luce
è solo punto oscuro
nella mia malattia.. di te.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • danilo il 03/02/2014 18:18
    Sembra un grido adolescenziale per le emozioni che suscita..
    brava...
  • Anonimo il 25/08/2011 18:50
    bella! Quasi morbosa... e a tratti liceale ( e ci sta!... di una tenerezza inaudita!
  • Aliena il 20/03/2011 15:31
    Bella. Ma perché l'amore debba essere una malattia..
  • simona bertocchi il 07/01/2011 12:28
    odora di antico, scende nell'essere... bella!
  • augusto villa il 08/04/2010 10:02
    ..."nella mia malattia di te."... Davvero bella, intensa e ricca di belle immagini...
    Complimenti!
  • esther iodice il 25/02/2010 18:50
    e se di questo male sei afflitta allora non piangere ma godi, perchè ilo tuo cuore è ancora vivo e non si arso nell'indiffernza... malattia oh si dolce malattia di un perduto amore, sia sempre incurata nel tuo cuore affinche non dimentichi mai cosa cerchi per non accontentarti
  • loretta margherita citarei il 31/08/2009 15:38
    bella intensa emoziona
  • Inchiappa Vito I Song il 31/08/2009 11:42
    La poesia, fonte di infinite emozioni. Come è bello ammalarsi di essa.
    Se questa malattia mi contagiasse farei tanto per renderla incurabile.
    Vito

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0