PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Stone Town

La mia barca scivolava il blu
come non avesse carena
come non avesse remi
e loro mi seguivano
alimentati dalla curiosità
dall’abitudine
dalla fame

Mi tuffai sereno
nel cielo liquido sottostante
nel mare d’aria sovrastante
e fui sorpreso dalla gioia
di corpi dal calore sorprendente
senza che mi toccassero
senza che li accarezzassi

Nei volteggi
nelle sfere d’ossigeno
restavano impresse le forme
i loro giochi m’insegnarono il cosmo
e il suo movimento perenne
infinito

La rena era fine
sottile
ancestrale
bianchissima
e nella mente l’acqua prendeva il sopravvento
nelle mani grafite e plastica da qualche centesimo
e repentini i loro occhi
mi colsero
e leste le loro forme mi sfiorarono
senza pretese chiesero
con semplicità ottennero

Creature natanti
lo scenario incredibile d’una terra emersa
all’inizio dei tempi
creature dalla colossale, umile dignità
mi fecero dono d’un sogno impagabile
il baratto crudo e dolcissimo
d’un sorriso
per quel legnetto
che scrive

Pensare ora
alla miriade di colori che la natura può coniare
a quella che un occhio impigrito dai grigi
può cogliere
pensare all’esercito di creature
dal cuore colmo del concetto di
felicità
e comprendere che dimorano l’oceano della vita
con pinne lisce e leggere per volarci dentro
o con mani piccole e fragili
per disegnarne
il nome…

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • laura cuppone il 02/09/2009 00:29
    grazie infinite della vostra affettuosa e acuta lettura.
    Vito.. racconto... forse si.. prosato magari e con un pizzico di poesia...
    Laura
  • Marcello De Tullio il 01/09/2009 21:19
    la tua penna scivola dolcemente sulla carta comandata dal tuo cuore. Sei bravissima. Marcello
  • Inchiappa Vito I Song il 01/09/2009 21:16
    Bel racconto...
    Vito
  • M. Vittoria De Nuccio il 01/09/2009 17:51
    Meravigliosa...
  • Fabio Mancini il 01/09/2009 15:30
    Brava! Ciao, Fabio.
  • augusto villa il 01/09/2009 14:17
    E se ci andavi... in Tanzania... cosa avresti scritto?... Mammamia, Laura, quanto sei brava!!!
    Ciao!
  • Giuseppe Tiloca il 01/09/2009 12:05
    Laura bellissima poesia... mammamia, sono senza fiato!
  • Dolce Sorriso il 01/09/2009 12:04
    e che risultato cara Laura...
    un abbraccio
    Anna
  • laura cuppone il 01/09/2009 11:32
    ho visto le foto di un viaggio in Tanzania... ho ascoltato un racconto di delfini e bimbi..
    questo é il risultato.

    grazie lory..(come hai ragione)
    Lau
  • loretta margherita citarei il 01/09/2009 08:29
    già luara, gli squali umani ci sono, non offendiamo i marini, sono animali l'uomo purtroppo è bestia, 5 stelle meravigliosa

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0