accedi   |   crea nuovo account

Il Miracolo Del Mondo Mangiatore

Sono il miele acido:
aggressivo e corrosvo,
ma freddamente placido
dentro nel mio. Ho un olivo
in casa, per renderla persuasa
di buoni santi, pesti doppiogiochiste.
Egoisticamente misericordiosa,
e di veloce ed acre malavoglia,
la lingua stringe le proporzioni giuste,
poi stinge, stritolando una foglia
dell'albero dell'olio.
Mi sono trovato in un altro mondo,
dove le necessità fanno il girotondo,
e dove il peggio è neascerci figlio.

Così penso che la follia
sie l'unica via,
e che la paura ne sia
la zia.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Simone Guerra il 01/09/2009 20:59
    Durissima e ironica al contempo. Mi è piaciuta molto.
  • loretta margherita citarei il 01/09/2009 15:06
    sottile verità rivelate piaciuta
  • Anonimo il 01/09/2009 14:41
    piaciuta
  • Fabrizio Martello il 01/09/2009 12:45
    Assai interiore e sofferta, ma bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0