PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Settembre

Vaio,
come l'uva settembrina
che ciondola
vanesia
in sugosi grappoli,
ci parla il cielo
dal suo covo
d'orizzonte

Tra le oblique schiere
di marziali filari
la gioia scolora.
Svapora in cirri
di malinconica trama
la nostra allegria

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • sara rota il 07/11/2007 08:11
    Originale e non banale. Gradita.
  • Ariberto Terragni il 17/11/2006 18:55
    Poesia di sapore antico, invecchiata e temperata come il buon vino, breve e intensa, un piccolo gioiello.
  • Rosella Ardesia il 20/10/2006 19:28
    non si capisce niente, ma almeno non è la solita lagna. BRAVO
  • Rosarita De Martino il 30/09/2006 18:49
    In versi lievi si respira una pacata malinconia. Con simpatia
    Rosarita

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0