username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Momentaneo vantaggio

È successo l’altra sera
come a un indovino con le foglie
di tabacco

Me ne stavo seduta sul tetto
del palazzo elettronico
e guardavo senza vederlo
un taglia erbe lento
del vicino campo

Le turbine soffiavano facendo la lotta
per sopraffarsi
e le nuvole s’incendiavano malaticce
del sole giallo e incerto del piombo

Scivolai alla mia attenzione dissipante
in oggetti
dal metallo organico
Tagliole e rostri
senza potenti conversioni
terminata l’era del giglio
e del temporale

Nessun obiettivo
focalizzato abbastanza
da giurare al resto
che l’onda d’erba si alzava
Nessun lamento dal suolo massacrato
nel sacrificio il vantaggio
del catrame cementato

Ma forse
s’annulla per invadere
ed esser infelici
si lascia per respirare
e morire d’aria
si sceglie una sponda
per l’attracco
dell’anima

Scorsi poi l’inquisitore
col momentaneo vantaggio
del vederlo
piccolo e lontano
e ciondolai con le gambe
nel vento del mio tempo
perdutamente rapita
dal profumo ultimo del verde
tagliato
dal metallo…

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Ruben Reversi il 05/09/2009 00:03
    TROVO DOLCISSIMA LAURA, MOLTO INTERESSANTE IL TUO TESTO, IN UNRICONOSCERSI NELL'ANIMO,
    IN UNA SUGGESTIVA RIVITAZIONE DI MOMENTI DI VITA VISSUTA. UN BACIO RUBEN
  • augusto villa il 04/09/2009 23:54
    Che bello leggerti!... Si viene presi per mano... e si viene portati negli angoli più bui ed improbabili del tuo castello fatato... e non si finisce mai di stupirsi...
    Brava Laura... Davvero.
  • Anonimo il 04/09/2009 18:27
    dolce ciondolar di gambe spensierate... bellissima
  • loretta margherita citarei il 04/09/2009 15:48
    magnificamente sritta bella
  • giusi boccuni il 04/09/2009 15:39
    bella e dolente, molto evocativa... c'è ancora un prato verde, da qualche parte... non tranciato
  • M. Vittoria De Nuccio il 04/09/2009 11:10
    ... si sceglie una sponda per l'attracco dell'anima... bella, molto.
  • Vincenzo Capitanucci il 04/09/2009 10:50
    Ma forse
    s’annulla per invadere...

    regalandoci l'ultimo profumo del verde...

    Bellissima... Laura... nel vento del tuo tempo... una grande sensibilità... di coscienza..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0